AMZ Blog

<>La migliore fonte di informazioni su come massimizzare la tua presenza su Amazon e oltre

Coronavirus: Amazon Fresh è al passo con la domanda dei consumatori?

A causa della pandemia di coronavirus, lo shopping online non è più un lusso ma una necessità. Le persone fanno affidamento sulle consegne online più che mai. Questo ci porta a chiederci se Amazon Fresh è al passo con la domanda dei consumatori.

Nelle fasi iniziali di questo focolaio, abbiamo potuto assistere a negozi di alimentari affollati con migliaia di clienti che si rifornivano per la quarantena. Tutti si affrettavano a mantenere le proprie scorte dopo aver visto altre nazioni prendere precauzioni per l'eventualità di blocchi.

Con sempre più vittime ogni secondo, paesi bloccati, ospedali traboccanti, il mercato azionario sta perdendo quote e le industrie stanno perdendo denaro, questa pandemia sta causando il caos.

Mentre il mondo è sotto gli artigli del Coronavirus, quasi ogni nazione è costretta a casa. La maggior parte dei governi ha annunciato blocchi completi con un'esposizione limitata al mondo esterno.

Il distanziamento sociale sta portando i negozi a ridurre il loro orario di lavoro al fine di mitigare la folla ed evitare i rischi di diffusione del virus. Inoltre, per avere abbastanza tempo per rifornire gli scaffali, disinfettare le aree comuni e prevenire gli agglomerati.

Pertanto, le persone fanno affidamento sul commercio elettronico per acquisire beni rimanendo al sicuro a casa.

Ecco come Amazon sta affrontando questa situazione.


Amazon Fresh e The Coronavirus

Questo cambiamento nel modello ha creato una dura sfida per le aziende online come Amazon, in particolare per le loro Amazon fresco sezione e Whole Foods Market, secondo quanto riferito quando Amazon Pantry è stato ufficialmente chiuso.

Le consegne di generi alimentari Amazon Fresh e Whole Foods Market sono già gratuite per i membri Prime. Tuttavia, se sei un nuovo cliente Prime, dovrai inviare una richiesta per iscriverti al programma Amazon Fresh e attendere l'invito di Amazon.

Tieni presente che le spese di spedizione sono applicabili solo se l'importo dell'ordine è inferiore a $ 35. Ciò include anche generi alimentari come prodotti lattiero-caseari e carne che sono deperibili e devono essere maneggiati con cura dalla conservazione fino alla consegna.

Con milioni di persone che entrano in quarantena, Amazon Fresh sembra essere una buona soluzione per i social restrizioni di distanza.

A causa delle condizioni estreme, la società si trova ad affrontare cambiamenti in tempo reale e far fronte a loro mentre procedono.

Amazon si sta sforzando di lavorare il più duramente possibile per mantenere la promessa, c'è molto da fare se la dichiarazione di Jeff Bezos ai suoi dipendenti suggerisce che "le cose peggioreranno prima che migliorino".

Abbiamo delineato alcuni grandi ostacoli che si trovano ad affrontare in questa pandemia che potrebbero aiutarvi a capire i ritardi dovuti alla forte domanda.


Sovraccarico della domanda

L'aumento della domanda di ordini online ha reso difficile per tutti i mercati, in particolare Amazon Fresh, far fronte a questa situazione.

Ciò che Amazon ha da dire è che servire i clienti in questo periodo è "critico":

"Abbiamo visto un aumento delle persone che acquistano online per la spesa e stiamo lavorando tutto il giorno per continuare a consegnare gli ordini di generi alimentari ai clienti il ​​più rapidamente possibile."


Contatto fisico

Tutti i fatti e le cifre indicano che le consegne sono prenotate per quasi una settimana. La sfida principale è il tipo di merce che Amazon Fresh ha da offrire, che include generi alimentari, carne e prodotti lattiero-caseari.

A differenza di altri prodotti, la consegna deve essere effettuata in veicoli speciali che sono in numero limitato e devono essere consegnati alla persona in mano.

Teniamo presente che queste persone stanno anche rischiando la propria salute, nonostante non sia consigliato alcun contatto fisico.

Più probabilmente, se questa situazione peggiora, ci sono forti possibilità di introdurre sistemi di rilascio di droni per evitare la trasmissione del virus.


Mancanza di manodopera

Nonostante ciò, i venditori online stanno assumendo un gran numero di personale aggiuntivo per soddisfare l'esigenza di questa crescente domanda. Secondo le fonti, Amazon prevede di assumere 100,000 dipendenti per diversi posti di lavoro presso magazzini, centri di consegna e negozi con un aumento della retribuzione di circa $ 2 l'ora. Tutti in atto e dopo aver messo tutti gli sforzi c'è una chiara indicazione di esaurimento scorte e consegne in ritardo.


Che dire di altri articoli?

Amazon ha anche chiarito nei giorni scorsi che per le prossime settimane stanno dando la priorità ai prodotti di base per uso domestico e ad altri prodotti correlati al coronavirus, tra cui le forniture mediche, un duro colpo per i venditori di terze parti e una minaccia maggiore per i piccoli rivenditori che fanno affidamento su di essi.


Cosa possiamo fare?

Non è tutto perduto. Clienti e venditori possono cercare altri modi per gestire questa situazione.

Un'opzione è "fai clic e raccogli" in cui gli acquirenti possono acquistare ordini online ma riceverli visitando il negozio stesso.

Poiché i clienti devono rendersi conto che non possono ottenere pane e burro in poche ore come una volta. Devono adattarsi all'ambiente che cambia.

Questa opzione è molto importante in quanto garantisce la sicurezza della persona di consegna e di tutti noi allo stesso tempo. È abbastanza intelligente effettuare ordini online per evitare la folla e la delusione degli scaffali vuoti e raccoglierli in auto per mantenere la distanza sociale.

I clienti possono anche fare un elenco delle cose più importanti di cui hanno bisogno e quindi effettuare un ordine di conseguenza. Questa tecnica intelligente li aiuterebbe a limitare i loro ordini all'essenziale per evitare consegne in ritardo a causa di articoli aggiunti che non sono utili come gli altri.

Inoltre, i clienti possono anche optare per prodotti non deperibili come pasta, riso, conserve, biscotti, barrette di cereali e chicchi di caffè per usufruire del servizio di consegna regolare e quindi ridurre al minimo il ritardo.

Dato che stiamo ricevendo notizie da molti addetti alle consegne e dai negozi online che stanno apprezzando il loro servizio in questo momento difficile, sarebbe una iniziativa più grande se tutti sostenessero attivamente questa causa.

Dobbiamo motivarli nonostante le consegne in ritardo e dare loro una mancia se riteniamo che abbiano viaggiato molto per noi.


La lotta deve continuare

Amazon continua questa lotta facendo la propria parte per compensare eventuali problemi che devono affrontare.

Ecco cosa stanno facendo:

#1

Hanno chiuso i negozi Amazon Books, Amazon 4 stelle e Amazon Pop Up fino al 7 aprile 2020. Inoltre, i negozi Amazon Go a Chicago, New York City e San Francisco rimarranno chiusi fino al 7 aprile 2020.


#2

Con gli sforzi di Amazon per garantire servizi essenziali ai propri clienti, hanno anche offerto a questi collaboratori del negozio l'opportunità di aiutarli in ruoli diversi per soddisfare gli ordini Prime Now e Amazon Fresh. Se i soci scelgono di assumere uno di questi ruoli, guadagneranno $ 2 USD all'ora.


#3

Amazon sta inoltre prendendo iniziative come lavorare ogni giorno per aggiungere più capacità di consegna e opzioni di prelievo per il mercato Amazon Fresh and Whole Foods. In caso di ritardo nella consegna e / o nel ritiro, i negozi Whole Foods Market sono aperti a pieno servizio per i loro stimati clienti.


#4

I team di Amazon stanno lavorando duramente in questa minaccia di coronavirus per elaborare ulteriori idee strategiche per facilitare il processo di consegna. Stanno prendendo iniziative che non avevano mai pianificato prima e sono completamente diverse dal loro approccio tradizionale solo per compensare.


#5

Secondo i funzionari di Amazon, stanno lavorando XNUMX ore su XNUMX con i fornitori per rifornire i prodotti ad alta richiesta di cui i clienti hanno bisogno il più frequentemente possibile. Al fine di servire più clienti, stiamo limitando le quantità di acquisto di articoli ad alta richiesta.


Completamente impegnato

Il 22 marzo, l'amministratore delegato di Amazon, Jeff Bezos, ha inviato una comunicazione tramite il suo account Instagram, affrontando le sfide COVID-19 che l'azienda sta affrontando.

Ecco un frammento del suo messaggio:

Cari Amazzoni,

Questo non è un affare come al solito, ed è un momento di grande stress e incertezza. È anche un momento in cui il lavoro che stiamo svolgendo è il più critico.

Abbiamo modificato i nostri processi logistici, di trasporto, della catena di approvvigionamento, degli acquisti e dei venditori di terze parti per dare priorità allo stoccaggio e alla consegna di articoli essenziali come prodotti per la casa, disinfettanti, latte artificiale e forniture mediche. Forniamo un servizio vitale alle persone in tutto il mondo, in particolare a quelli, come gli anziani, che sono i più vulnerabili.

Le persone dipendono da noi.

Non sono il solo ad essere grato per il lavoro che stai facendo ...

- Jeff Bezos

Considerazioni finali

Stiamo attraversando periodi molto difficili. Ma dobbiamo credere che le cose miglioreranno presto finché resteremo uniti.

Pertanto, dobbiamo prendere in considerazione che milioni di dipendenti Amazon, che sono anche colpiti da questa pandemia, stanno facendo il possibile per assicurarsi che i nostri prodotti arrivino comodamente da casa nostra.

Senza dimenticare che stanno anche sacrificando la loro salute per renderlo possibile.

Julia ValdezCoronavirus: Amazon Fresh è al passo con la domanda dei consumatori?
Condividi questo post

Le tue vendite Amazon sono in ritardo?

Tutto quello che devi fare è mettere un link a un prodotto o una vetrina sotto e uno dei nostri esperti inizierà immediatamente l'analisi e costruirà un gameplan per ottenere prestazioni di vendita a livelli esponenzialmente maggiori.