AMZ Blog

<>La migliore fonte di informazioni su come massimizzare la tua presenza su Amazon e oltre

La rivoluzione dell'eCommerce stimolata da COVID-19

Lo shopping al dettaglio ha subito le conseguenze di questa emergenza sanitaria globale. Tuttavia, la nuova rivoluzione dell'eCommerce, stimolata da COVID-19, sembra essere la salvezza per le imprese affermate ed emergenti.

La pandemia ha portato i consumatori a intensificare gli acquisti online, con conseguente aumento dell'eCommerce business-to-consumer (B2C) e business-to-business (B2B).

L'aumento di B2C è chiaramente evidente nelle vendite online di beni di prima necessità per la casa, prodotti alimentari e forniture mediche che sono i prodotti più richiesti in questi tempi della crisi sanitaria.

Secondo Technomic, circa il 52% dei consumatori evita luoghi affollati e il 32% preferisce rimanere a casa.


Possibili effetti a lungo termine di COVID-19 nella rivoluzione dell'e-commerce

La pandemia COVID-19 ha fatto un'enorme differenza nel modo in cui le persone interagiscono. Ciò può avere un impatto e persino ripristinare la direzione della loro carriera, il modo in cui interagiscono con le persone e il modo in cui fanno affari.

Tuttavia, a causa del continuo progresso tecnologico e della passione imprenditoriale, le persone e le imprese hanno la capacità di prosperare.

Questa crisi ha messo in luce la necessità urgente di colmare il divario digitale e l'eCommerce ha assunto il ruolo centrale durante la crisi mentre i consumatori trasferivano i propri acquisti online.

Diverse aziende in tutto il mondo si stanno anche preparando all'impatto che COVID-19 avrà sui loro marchi. Queste aziende dovrebbero essere consapevoli di tutto ciò di cui hanno bisogno per stare al passo con questa nuova rivoluzione dell'e-commerce.


Ecco come diversi marchi stanno affrontando e prosperando con la pandemia COVID-19:

1. Facebook e le sue stanze Messenger

Il colosso dei social media Facebook ha appena rilasciato un'app, Camere Messenger che è simile a Zoom ma si concentra su riunioni personali.

A differenza di Zoom, ottimizzato per le riunioni professionali, questa nuova app gratuita si trova in Facebook o Messenger e sarà presto disponibile su diverse piattaforme come Instagram, Portal e WhatsApp.

Questa mossa di Facebook rivoluziona il modo in cui le persone possono connettersi e comunicare, ancora una volta. I marchi di eCommerce possono sfruttare questa nuova funzionalità grazie al fatto che Spaziosa è anche visibile nel feed di notizie, nel menu eventi o nella scheda Gruppi degli utenti.


2. Aggiornamenti di Google

La scheda Google Shopping ha riportato elenchi di prodotti gratuiti e questo potrebbe essere di grande importanza per le attività di e-commerce in quanto ti dà la possibilità di ottenere annunci gratuiti e organici.

Sembra un grande aiuto per i rivenditori che hanno scelto di vendere i loro prodotti online. Ora, la sua scheda shopping posiziona gli annunci a pagamento nella parte superiore e inferiore della loro pagina Web, mentre quelli gratuiti rimangono al centro.


3. Scadenza delle offerte Amazon Prime

Amazon ha annunciato che estenderanno il loro Prime Deals fino al 5 giugno 2020, oltre la scadenza originaria dell'8 maggio 2020. Nonostante l'evento annuale Prime Day sia partito a causa della pandemia di COVID-19.

Dal momento che la società non ha confermato la data, dando l'incertezza che ci circonda, c'è una possibilità che la prolunghino di nuovo.

D'altra parte, i venditori di Amazon possono affrontare diverse sfide operative una volta superato il picco della pandemia di COVID-19 e le restrizioni sui prodotti preparando, pianificando e fornendo una logistica efficiente.

Questi venditori si affidano alla logistica in outsourcing per vendere e consegnare i propri prodotti ai propri clienti. Secondo un rapporto di Sellics, Il 50% dei venditori sta riscontrando un effetto negativo sui tempi di spedizione e circa il 46% di essi ha registrato un calo dell'offerta.

Tuttavia, Amazon ha sospeso i nuovi affari fino a nuovo avviso, ma la società non era chiara sul motivo per cui ha smesso di accettarne di nuovi.


Consigliato: Costco vs Amazon: quale carta di credito utilizzare durante questa crisi?


La crescita dell'eCommerce dovuta a COVID-19

CoreSight ha previsto che solo negli Stati Uniti, l'industria della drogheria online crescerà di circa il 40% quest'anno.

Inoltre, ciò equivale a quasi $ 38 miliardi o al 3.5% delle vendite online provenienti da prodotti alimentari e bevande del mercato totale.

Inoltre, il sondaggio condotto a metà marzo 2020 da Coresight ha affermato che il 49% degli intervistati ha iniziato ad acquistare più generi alimentari online a causa della pandemia di COVID-19, poiché le persone sono rimaste più all'interno delle loro case a causa dei blocchi.

Questi numeri possono essere aumentati con il passare delle settimane.

Sempre più persone acquistano i loro prodotti alimentari online come carne, prodotti alimentari e alcolici e acquistano quest'anno in media cinque categorie a partire da soli 4.4 dell'anno precedente. Ciò dimostra che le persone non acquistano solo una tantum, ma acquistano online cestini completi.

La domanda di eCommerce potrebbe rimanere forte fino al prossimo anno, come anche Coresight ha scoperto 52% dei loro intervistati ha dichiarato di aver acquistato prodotti alimentari online negli ultimi 12 mesi e che il 62.5% prevede di acquistare beni online nei prossimi 12 mesi.


Uno sguardo più da vicino a come la pandemia COVID-19 ha influenzato il commercio elettronico in tutto il mondo

La pandemia di COVID-19 ha fatto enormi cambiamenti nelle catene di approvvigionamento e nei processi aziendali in tutto il mondo in soli quattro mesi.

C'è stato un cambiamento radicale nel modo in cui le persone acquistano e come le aziende continuano con la loro produzione e offerta. Anche i rapporti commerciali e il comportamento dei consumatori hanno subito importanti cambiamenti.

Un buon esempio è l'Italia, dove le transazioni e-commerce sono aumentate dell'81% alla fine di febbraio 2020. Inoltre, paesi come Stati Uniti, Cina e Iran stanno vivendo lo stesso. Questo è secondo un rapporto del Wall Street Journal.

Milioni di persone che non hanno fatto la spesa online sono ora costrette a farlo. Questo è il motivo per cui anche le aziende stanno facendo del loro meglio per adattarsi immediatamente ai cambiamenti nel trading online.

Le aziende che non sono preparate per gli improvvisi cambiamenti nel modo in cui dovrebbero soddisfare le richieste dei loro clienti - da ora in poi - faranno fatica.

InsideRetail ha riferito che, nelle ultime settimane, i principali supermercati in Australia hanno dovuto annullare il loro processo di ordinazione online perché non avevano le capacità per tenere il passo con le enormi richieste nelle consegne.

Questo può diventare un momento difficile per i rivenditori trasformati in eCommerce in un breve lasso di tempo. Tuttavia, ci sono ancora opportunità in quanto queste aziende esaminano le possibilità del progresso digitale e le aiutano ad affrontare le sfide.


Le opportunità aumentano in mezzo alla pandemia COVID-19

Garantire che la tua attività di eCommerce abbia il software e la tecnologia più recenti è fondamentale per affrontare le avversità di oggi. Un rapporto di S&P Global ha affermato che le aziende alimentari confezionate continuerebbero a beneficiare di questa pandemia.

Il settore dell'eCommerce sta inoltre emergendo offrendo molti vantaggi alle piccole e medie imprese dando loro accesso a mercati diversi e colmando il divario dei confini geografici. I consumatori, d'altra parte, ora hanno anche accesso attraverso una più ampia scelta di prodotti e servizi e prezzi competitivi. Le aziende possono anche rivalutare i diversi modi in cui possono gestire e commercializzare i propri prodotti: adattarsi e superare è la chiave per ottenere il massimo.

Le persone rispondono alle crisi in diversi modi. Di fronte alle incertezze, faranno del loro meglio per sentire di avere ancora il controllo.

L'acquisto di panico riflette i bisogni fondamentali dell'uomo: relazione, sopravvivenza e competenza. Questo secondo uno psicologo dei consumi dell'Università delle Arti di Londra, Paul Marden, secondo un rapporto di CNBC.


Sicurezza nell'acquisto di prodotti online

Poiché COVID-19 è altamente contagioso, alcuni consumatori hanno sollevato dubbi sulla sicurezza dell'acquisto di prodotti online. Ciò può anche influire sulla rivoluzione dell'e-commerce causata da COVID-19.

Il Center for Diseases Control and Prevention (CDC) ha affermato che non vi è alcun rischio a basso rischio di diffusione del virus dalla confezione del prodotto, soprattutto se spedito per un periodo di giorni o settimane.

L'Organizzazione mondiale della sanità (OMS) ha affrontato questa preoccupazione confermando che è completamente sicuro ottenere pacchi da località con casi confermati di COVID-19. I pacchetti esposti a temperature e condizioni diverse presentano un basso tasso di contaminazione.


Come diverse fasce di età rispondono a COVID-19

Diamo un'occhiata a come diverse fasce di età rispondono alla crisi attraverso i loro acquisti online.

1. Generazione Z e Millenials

Secondo un sondaggio condotto da Soluzioni PR Agility, le generazioni più giovani hanno modificato i loro comportamenti di acquisto riducendo la spesa e mantenendo una scorta di prodotti necessari. Negli Stati Uniti e nel Regno Unito. circa il 95% di queste generazioni è preoccupato per il modo in cui COVID-19 sta influenzando l'economia.

2. Generazione X e Boomer

Le generazioni più anziane, invece, sono leggermente meno preoccupate rispetto alle generazioni più giovani.

Chi siamo 24% di Boomers e 34% di Generation X ha affermato che questo evento ha influito sulle loro decisioni di acquisto.


Pensieri di chiusura

Poiché le persone hanno abbracciato il distanziamento sociale, nel tentativo di prevenire e rallentare la diffusione del virus, l'aumento del commercio elettronico è davvero cambiato.

Nei prossimi mesi, c'è un'enorme possibilità di un ulteriore aumento dello shopping online poiché sempre più persone si rivolgono allo shopping e-commerce, ai blocchi o meno.

Julia ValdezLa rivoluzione dell'eCommerce stimolata da COVID-19
Condividi questo post

Le tue vendite Amazon sono in ritardo?

Tutto quello che devi fare è mettere un link a un prodotto o una vetrina sotto e uno dei nostri esperti inizierà immediatamente l'analisi e costruirà un gameplan per ottenere prestazioni di vendita a livelli esponenzialmente maggiori.